X

Benvenuti nel sito ufficiale di Champagne

Visitando questo sito, certifico di avere l’età legale per bere bevande alcoliche nel mio paese di residenza

MENU CLOSE

showsearch
Non è Champagne se non è della Champagne
  • facebook
  • twitter
  • instagram
  • youtube
  • wechat
  • rss

Dalla vite al vino

<

L'elaborazione del vino

>

Il dosage è l’ultimo tocco al vino prima della tappatura definitiva della bottiglia. Consiste in una leggera aggiunta di liqueur.

Il dosage è fatto infunzione del tipo divino che si vuole ottenere

Il liqueur de dosage, anche detto liqueur d’expédition, è più spesso composto da zucchero di canna disciolto nel vino nella proporzione di 500-750 g/l.

La quantità di liqueur utilizzata per il dosage è fissata in funzione della tipologia di vino che si desidera ottenere :

  • doux più di 50 grammi di zucchero per litro
  • demi-sec tra 32 e 50 grammi di zucchero per litro
  • sec tra 17 e 32 grammi di zucchero per litro
  • extra dry tra 12 e 17 grammi di zucchero per litro
  • brut meno di 12 grammi di zucchero per litro
  • extra brut tra 0 e 6 grammi di zucchero per litro

Con una concentrazione inferiore ai 3 grammi, non ottenuta mediante l’aggiunta di zucchero, è possibile utilizzare le diciture "brut nature", "pas dosé" o "dosage zéro".

L’ultimo tocco per uno stile ricercato

Il ruolo del dosaggio nell’evoluzione sensoriale del vino può essere scarso oppure significativo. Se l’elaboratore desidera preservare integralmente la personalità del proprio vino, la sua liqueur sarà la più neutra possibile. In questo caso, il vino fuoriuscito con il dégorgement viene rabboccato con una piccola quantità dello stesso, misto a zucchero di canna.

L’elaboratore può, al contrario, voler completare lo stile del proprio vino con un ultimo tocco aromatico. In questo caso, le liqueur saranno state preparate con grandi vini conservati in riserva per anni, dentro fusti, grandi botti o anche magnum. Da questa tavolozza di aromi costituita nel tempo, l’elaboratore può scegliere il tocco finale da impartire al suo Champagne: qualche mese prima del dosaggio, egli procede a varie prove di liqueur per arrivare a selezionare quella che meglio risponde allo stile che sta ricercando.

Un’indicazione dall’etichetta della bottiglia di Champagne

Il tenore in zucchero, o dosage, è una delle menzioni obbligatorie dell’etichetta di una bottiglia di Champagne che permette al consumatore di identificare il vino che ha scelto.

  • porttorrent.com