Engagement

I nostri impegni

Il vigneto champenois si impegna, in modo massiccio, a seguire procedure sostenibili

Engagements -  Grille

La filiera champagne è impegnata

La viticoltura sostenibile

Produrre nel rispetto del nostro ambiente

L’approccio di Viticoltura Sostenibile in Champagne (VDC) è l'eredità di un lavoro collettivo iniziato più di 20 anni fa. Le questioni in gioco sono molteplici: controllare l'uso dei fattori produttivi con l'obiettivo di rispettare la salute e l'ambiente, preservare e valorizzare il terroir, la biodiversità e i paesaggi viticoli, gestire responsabilmente l'acqua, gli effluenti, i sottoprodotti e i rifiuti, ridurre la dipendenza energetica e l'impronta di carbonio della filiera.

Un importante cambiamento è avvenuto nel 2014 con la nascita della certificazione Viticoltura Sostenibile in Champagne. Otto anni dopo, più del 60% delle superfici della denominazione beneficia di una certificazione ambientale, di cui più del 40% certificate Viticoltura Sostenibile in Champagne. Nel suo desiderio di migliorare continuamente, la vinicola della Champagne si è posta l'obiettivo di raggiungere il 100% delle superfici certificate entro il 2030.

I nostri impegni 

14 700

È il numero di ettari certificati Viticoltura Sostenibile in Champagne

Ovvero il 43% dei vigneti champenois. Produrre nel più grande rispetto dell’ambiente non è solo un desiderio, è un dovere per una denominazione d’origine controllata così famosa.

-20%

Impronta di carbonio per bottiglia dal 2000

La Champagne, pioniera dello sviluppo sostenibile.

1
2