Vignes et Cathédrale de Reims © Michaël Boudot

Reims e la sua regione

Tra storia, natura ed esperienze insolite

Itinerario turistico dello Champagne

Un tuffo nel cuore della storia francese

Scopri i luoghi che hanno fatto nascere il mito dello Champagne e vivi esperienze insolite per scoprire la Champagne in modo diverso.

Da Reims con la sua cattedrale emblematica, che ha visto la consacrazione dei Re di Francia per molti secoli, fino alla foresta demaniale di Verzy, segui una strada che ti permetterà di conoscere di più la regione e gli iconici vini di Champagne.

 Reims e i dintorni, nel cuore della storia  Reims e i dintorni, nel cuore della storia

Gli Itinerari turistici dello Champagne sono un invito alla scoperta. Per percorrerli, bisogna prendersi il tempo necessario: un giorno non è sufficiente. Se vuoi approfittare delle attività e dei luoghi offerti dagli itinerari, non esitare a pianificare un soggiorno di più giorni e a prenotare un alloggio nella zona. Per chi ha fretta, è possibile anche selezionare le attività che si ritengono più interessanti per rendere il proprio soggiorno in Champagne indimenticabile!

Una strada tra storia, natura ed esperienze insolite   

Lungo questo itinerario turistico, da Reims e i dintorni fino a Épernay a sud, vale la pena scoprire alcune attività e visitare dei luoghi, alcuni dei quali piuttosto insoliti! Troverai anche moltissimi viticoltori e Maison pronti ad aprirti le loro porte, farti degustare i loro vini e mostrati le loro tenute, o ancora le loro emblematiche cantine.

Reims 

La nostra visita inizia nel cuore stesso della città di Reims, città ricca di storia che occupa un posto preponderante nell’avvento del “mito Champagne”. La città, nota anche come “la Città delle incoronazioni” o “la Città dei Re”, si trova nel cuore della storia della Champagne e dei vini di Champagne, ma anche in senso più lato della storia della Francia. In città non potrai fare a meno di entrare nella maestosa cattedrale "Notre-Dame de Reims”. Benché la sua costruzione nel più puro stile gotico risalga al XIII secolo, la sua storia inizia molto prima. È qui che Clodoveo venne battezzato nel 496 da San Remo, vescovo di Reims. Poi quasi tutti i re di Francia verranno consacrati in questa cattedrale, da Pipino il Breve nel 754 a Carlo X nel 1825. Il mito dello Champagne, in quanto “vino dei Re”, affonda le sue radici proprio qui. La cattedrale di Reims è anche famosa per le sue 2.303 statue, la più nota delle quali è “l’Angelo del sorriso”. È l’edificio religioso che possiede il numero maggiore di statue al mondo.

Altro must della città di Reims: le emblematiche cave di gesso. Queste antiche cave di gesso vennero utilizzate per la costruzione della città a partire dal X secolo. Vere e proprie cattedrali sotterranee, sono collegate tra loro da immense gallerie. Alcune Maison di Champagne hanno avuto la bella idea di usare questi spazi per depositarvi le loro bottiglie.  Le cave di gesso sono anche luoghi straordinari da visitare. Alcune sono immense, alte fino a 50 m! Entrandovi, si è immediatamente rapiti dalla freschezza (10-12°C) e dall’umidità ambiente (dal 90 al 100%) che offrono alle bottiglie le condizioni di elaborazione e di invecchiamento ideali durante tutto l’anno. Queste cantine emblematiche della denominazione Champagne sono state inserite nel patrimonio mondiale dell’UNESCO nel 2015, garanzia del loro carattere straordinario.

Si avvicina l’ora di pranzo: è il momento di fare una pausa appetitosa! La città pullula di ristoranti che sapranno deliziare le papille di tutti. Citiamo in particolare il Café du Palais, dove sarai accolto sotto una vetrata Art Déco firmata Jacques Simon. Qui potrai scoprire una vera e propria cucina da bistrot e, naturalmente, una selezione di Champagne. Per gli amanti delle grandi tavole e della cucina giapponese, non possiamo far altro che raccomandare caldamente Racine, ristorante dello chef 2* Kazuyuki Tanaka. Dalla brasserie al bistrot passando per i ristoranti gastronomici, troverai sicuramente quello che fa per te a Reims. E, ogni volta, buonissime selezioni di Champagne per accompagnare i tuoi pasti. 

Dopo il pranzo, non mancano idee per fare attività ed escursioni. Voglia di una passeggiata al parco? Dirigiti verso il Parc de Champagne. Preferisci invece continuare ad esplorare i monumenti emblematici della città? Allora appuntamento alla “Chapelle Foujita”, alla “Basilique Saint Remi” o ancora al “Palais du Tau”. Una visita della città sarà l’occasione per coglierne tutta la ricchezza e la diversità. Una città ricca di storia e allo stesso tempo decisamente ancorata nella sua epoca! 

Hermonville 

Una volta che la città di Reims ti avrà svelato tutti i suoi misteri (o quasi), è ora di andare ad esplorare i dintorni. A una decina di chilometri da qui si trova il paese di Hermonville. Questo paesino merita una visita, perché è qui che si trova il solo ed unico bottificio di Champagne! La fermentazione dello Champagne non viene eseguita unicamente in tini di acciaio inox. In funzione dello stile di vino desiderato, molti viticoltori e molte Maison usano anche dei fusti di rovere. Questi fusti sono realizzati confezionati grazie ad un know-how artigianale e tradizionale. Appuntamento in località “La Vauvarée” per scoprirlo!  

Verzenay 

Dall’altro lato della città di Reims, dirigiamoci verso il paese di Verzenay con il suo emblematico faro. Hai capito bene, abbiamo proprio detto “faro”! La sua posizione, nel bel mezzo del vigneto, è decisamente sorprendente! Venne costruito da Joseph Goulet che desiderava valorizzare la sua marca di Champagne creata nel 1909. Questo edificio dalla storia assolutamente appassionante merita una visita. Salendo i 101 scalini, arriverai in cima al faro che ti offrirà un panorama incredibile a 360° sulle vigne champenoises. 

Verzy 

Nel cuore del Parco naturale regionale della “Montagne de Reims” si trova la Foresta demaniale di Verzy. Vero e proprio scenario naturale, è anche la principale riserva mondiale di faggi nani, varietà di faggi dai rami e ramoscelli tortuosi e dalle forme singolari. Una passeggiata unica lungo diversi percorsi segnalati che ti immergerà immediatamente in un’atmosfera da favola. 

Trépail 

Il patrimonio viticolo champenois non è solo costituito da monumenti religiosi e da dimore prestigiose. Annovera anche costruzioni più modeste, come ad esempio i cosiddetti “Loges de Vigne”. Sono piccole capanne sparse qua e là nel vigneto che un tempo servivano ai viticoltori per riporre gli attrezzi. Esse permettevano anche di ripararsi in caso di intemperie o di temperature elevate. Oggi sono meno usate, grazie alla meccanizzazione di alcuni lavori nella vigna, ma i viticoltori e gli enti locali si sforzano comunque di preservarle perché fanno parte integrante del patrimonio della regione. Per ammirarle, il sentiero delle “Loges de Vigne” a Trépail è ideale. Si tratta di un itinerario pedonale segnalato ad accesso libero e adatto a tutti. 

Mutigny 

La Champagne e il suo rilievo caratteristico offrono tantissimi panorami sui vigneti. Un po’ a sud del Parco naturale regionale della “Montagne de Reims” si trova l’affascinante paese di Mutigny. Questo paese ha la particolarità di essere abbarbicato a circa 240 metri di altitudine, il che lo rende il cru più alto della Champagne. Da qui, la vista sulla “Montagne de Reims”, sulla Valle della Marna o sulla Côte des Blancs è mozzafiato. Tra vigne e foreste, qui potrai lustrarti gli occhi con un concentrato di paesaggi champenois!  

Mareuil-sur-Aÿ 

Attraversando il vicinissimo paese di Mareuil-sur-Aÿ arriverai al percorso verde del canale laterale della Marna. È l’occasione per fare una passeggiata calma e tranquilla costeggiando l’acqua che ti invita a scoprire la Champagne in modo diverso. Un momento per ricaricarsi, a piedi o in bicicletta. Proseguendo lungo il canale, arriverai al famoso “Clos des Goisses”, uno dei più antichi e dei più ripidi poderi della regione (45°). Guarda attentamente il suo riflesso nell'acqua: vedi per caso la forma riconoscibile di una bottiglia di Champagne? 

Aÿ-Champagne 

Prima di ripartire, prenditi il tempo di visitare Pressoria, luogo culturale situato ai piedi delle colline storiche inserite nel patrimonio dell’UNESCO nel comune di Aÿ-Champagne. In un antico centro di torchiatura di una Maison di Champagne, vieni a scoprire l’universo dello Champagne, dalla vigna al bicchiere, attraverso un’esperienza interattiva e ludica che risveglierà i tuoi cinque sensi.  

Al termine di questo itinerario avrai percorso uno scenario alternativo e scoperto una Champagne diversa, immergendoti allo stesso tempo nel cuore dei luoghi che hanno fatto la storia della regione e dei vini di Champagne. 

Lo sapevi?

Se preferisci viaggiare in treno, prendi la “Ligne des Bulles” che collega Reims a Épernay, passando per il cuore della “Montagne de Reims”. Qui vengono fatte diverse soste in paesi che pullulano di produttori appassionati!  

Per gli amanti della natura, invece, parti alla scoperta della “Grande Traversée”, una passeggiata che si snoda attraverso i vigneti e la foresta del parco naturale regionale della “Montagne de Reims”.  

Le degustazioni di Champagne sono sempre da moderare, soprattutto se si è alla guida. Etilometri e sputacchiere sono disponibili presso Vigneron e Maison di Champagne e in alcuni ristoranti. Non esitare a richiederli.

IN IMMAGINI

Scopri la strada in immagini

Cathédrale de Reims
Cathédrale de Reims
Ange au sourire
Crayères
Crayères
Tonnellerie
Phare de Verzenay © Michaël Boudot
Feuilles de vigne
Entrée de Pressoria
Intérieur de Pressoria © Michaël Boudot
1
10

Diario di viaggio

Una vacanza in bicicletta sui rilievi della Champagne

Sport Durata — Al tuo ritmo...

Una fuga sportiva unica, dove scoprirari i paesaggi sublimi della regione dello Champagne.

intertitle_builder
 Le Champagne dans la culture d'aujourd'hui  Le Champagne dans la culture d'aujourd'hui
Agenda

I prossimi eventi nella regione

Consulta l'agenda
Visuels de grappe de raisins
Magazine

Leggi tutte le notizie sullo Champagne e la sua regione