MENU CLOSE

showsearch
Champagne komt uit de Champagnestreek

Benvenuti

sul sito del Bureau du Champagne, Italia

Benvenuti

  • facebook
  • twitter
  • instagram
  • youtube
  • linkedin
  • rss

De Bureaux du Champagne

Benvenuti sul sito del Bureau du Champagne, Italia

In Italia il Bureau du Champagne rappresenta il Comité Champagne con sede a Epernay in Francia.
Questo sito è rivolto a quanti, professionisti e appassionati, desiderano approfondire la conoscenza dello Champagne. Dalla storia della denominazione alla degustazione, dagli abbinamenti al terroir, queste pagine sono il punto di partenza per un viaggio alla scoperta di un mondo unico e affascinante.

facebook twitter instagram

Via Vittoria Colonna, 50
20149 Milano

Tel. (00 39 02) 4351 1671
Fax. (00 39 02) 43.99.34.08
info@champagne.it

Neem contact op met dit kantoor

Actualiteiten

La Champagne insorge contro la nuova legislazione russa

La Champagne è scandalizzata per la nuova legislazione russa sull’etichettatura dei vini.

Se i vini di Champagne conservano il diritto esclusivo di utilizzare il nome «Champagne» in caratteri latini sull’etichetta principale, la legge li obbliga a rinunciare al termine «Shampanskoe» - traduzione della parola Champagne in russo - e a riportare il termine «vino spumante» in caratteri cirillici sulla controetichetta. Solo i vini effervescenti russi avranno adesso il diritto di utilizzare il nome «Shampanskoe».

Secondo Maxime Toubart e Jean-Marie Barillère, co-presidenti del Comité Champagne “privare gli Champenois del diritto di usare il nome «Champagne» (in cirillico) è scandaloso; è il nostro patrimonio comune e la cosa per noi più preziosa”. Jean-Marie Barillère e Maxime Toubart chiedono alle aziende della Champagne di fermare tutte le spedizioni verso la Russia fino a nuovo ordine.

Il Comité Champagne disapprova questa normativa che non assicura ai consumatori russi un’informazione chiara e trasparente sull’origine e le caratteristiche dei vini. Il Comité si dispiace che questa nuova legge rimetta in discussione più di vent’anni di colloqui bilaterali tra l’Unione Europea e la Russia sulla protezione delle denominazioni d’origine.

 

Il Comité Champagne sta analizzando i dettagli e le conseguenze di questa legge, di cui non era stato informato dalle autorità russe.

 

Il nome Champagne è protetto in più di 120 paesi. 

 

Gli Champenois fanno appello alla diplomazia francese ed europea per ottenere la modifica di questa legge inaccettabile.