Vignoble de Montgueux 002 © Studio OG - Troyes La Champagne Tourisme

La Côte des Bar

Un viaggio nel cuore dei paesaggi della Champagne e dei paesi tipici

Itinerario turistico dello Champagne

Un tuffo nel cuore di una Champagne autentica

Una strada che ti porterà in luoghi storici e culturali iconici, per una vacanza originale.

Da Troyes all’Abbazia di Clairvaux, una regione variegata, tra monti, foreste, paesi storici e soste golose. Nella regione troverai alcuni posti buonissimi in cui mangiare che meritano davvero una sosta!

 La Côte des Bar, un ricco patrimonio culturale e storico  La Côte des Bar, un ricco patrimonio culturale e storico

Gli Itinerari turistici dello Champagne sono un invito alla scoperta. Per percorrerli, bisogna prendersi il tempo necessario: un giorno non è sufficiente. Se vuoi approfittare delle attività e dei luoghi offerti dagli itinerari, non esitare a pianificare un soggiorno di più giorni e a prenotare un alloggio nella zona. Per chi ha fretta, è possibile anche selezionare le attività che si ritengono più interessanti per rendere il proprio soggiorno in Champagne indimenticabile!

Una strada che attraversa il patrimonio culturale, storico e gastronomico della Champagne 

La strada della Côte des Bar ti propone un tuffo nel cuore di questa regione viticola e del suo patrimonio. Amanti della storia, dell’architettura o della gastronomia, troverete certamente quello che fa per voi lungo questo itinerario, vero e proprio concentrato di cultura regionale. Lungo tutta la strada, i viticoltori e le Maison della Côte des Bar ti accoglieranno con piacere per farti visitare le loro proprietà, presentarti le cuvée e fartele degustare.  

Già, ma da dove viene il suo nome? Semplicemente dal fatto che il vigneto circonda due grossi borghi: Bar-sur-Seine, a sud e Bar-sur-Aube, a est, da cui la denominazione "Côte des Bar”.  

Montgueux 

Questa strada inizia vicino al comune di Montgueux, a una quindicina di chilometri a est di Troyes. Per godere di un punto panoramico straordinario su Troyes e i dintorni, la collina di Montgueux è un must. Fermati un momento e sali sopra la collina. Dall’alto ammira i vigneti che si stendono a perdita d’occhio sui fianchi dei coteaux. Ti trovi nel cuore del territorio preferito dello chardonnay: i coteaux esposti a sud-est dal suolo gessoso di cui il vitigno bianco va pazzo!  

Troyes 

Proseguendo su questa strada, arriverai subito nella città di Troyes. Questa antica capitale della provincia della Champagne è ancora oggi un luogo emblematico della regione. Vai nel quartiere storico del Bouchon de Champagne, il cui nome è dovuto semplicemente alla sua forma. Nella città vecchia, la superba cattedrale di Saint-Pierre-et-Saint-Paul fa parte delle cattedrali più belle della Francia, con 1.500 m2 di vetrate classificate Monumenti storici. Il dipartimento dell’Aube è considerato la capitale europea delle vetrate! All’interno della cattedrale, potrai ammirare una vasta collezione di statue e di opere contemporanee.

All’uscita dalla cattedrale, passeggia nelle stradine costeggiate da case a graticcio e lasciati impregnare dal fascino di queste facciate piene di storia. Non puoi perderti alcune strade del quartiere, come “rue Emile Zola”, la “ruelle des chats” o la “tourelle de l'Orfèvre”. La Maison Rachi, all’interno della sinagoga di Troyes, è un luogo importante della cultura ebraica, noto a livello mondiale, potrai ammirare questo edificio fuori dal comune di 2.000 m², restaurato di recente. 

Fouchères 

Dirigiamoci ora verso il paese di Fouchères, più in particolare al Château de Vaux. Questo sublime edificio immerso nella natura vale il colpo d’occhio sia per la sua architettura grandiosa che per il suo contesto idilliaco. Il castello propone una visita originale e ludica, sotto forma di un’indagine da risolvere: rispondi a 15 domande e cerca gli indizi nelle diverse sale del castello per ripercorrere gli eventi principali del colpo di Stato di Napoleone III. Il biglietto di ingresso per visitare il castello corrisponde ad un’ardesia che verrà posata sulla futura copertura del castello. Potrai anche firmare la tua ardesia per iscrivere il tuo nome nella storia di Vaux! 

Gyé-sur-Seine 

Riprendiamo la strada, direzione Gyé-sur-Seine. Qui si trova Le Garde Champêtre, locanda atipica realizzata in un antico deposito dei treni. Il contesto coniuga con sapienza stile industriale e rustico, decorato con gusto. È il luogo perfetto per una sosta, in un’atmosfera accogliente e rilassata. Il ristorante propone una cucina preparata a partire da prodotti freschi, provenienti per la maggior parte dalla sua fattoria bio, attigua alla locanda. 

Courteron 

Tra i must su questo percorso ci sono le “cadoles champenoises”, tipiche dei vigneti della Côte des Bar. Queste capanne usate dai viticoltori costruite solo con pietre a secco sovrapposte sono un simbolo del patrimonio viticolo regionale. Un tempo servivano a depositare gli attrezzi dei viticoltori e permettevano loro di mettersi al riparo in caso di intemperie o di temperature elevate. Un sentiero in partenza da Courteron ti permetterà di andare a osservare queste costruzioni erette con orgoglio nelle vigne e nelle foreste. 

Les Riceys 

Prosegui un po’ più a sud per scoprire Les Riceys, un paese pittoresco attraversato dal fiume Laignes, costeggiato da belle case di pietra, alcune delle quali risalgono al Rinascimento. Il comune annovera circa 3 chiese classificate monumenti storici, due castelli, sei cappelle e sette lavatoi, un vero e proprio patrimonio storico da visitare. È anche il paese che possiede la più importante superficie viticola di tutta la Champagne con 866 ettari di vigne.  

Essoyes 

Verso est, arriverai al paese di Essoyes. Qui è vissuto il pittore Pierre-Auguste Renoir a partire dal 1896, dopo essersi innamorato di Aline Charigot, sua futura moglie, originaria di questo paese. Un intero luogo è stato dedicato in omaggio al famoso pittore. Potrai scoprire la casa di famiglia dei Renoir, il giardino e il laboratorio del pittore. Il centro culturale propone una mostra permanente e numerose collezioni temporanee. Una vera e propria immersione dell’intimità della famiglia Renoir. 

Noé-les-Mallets 

Vicino a Noë-les-Mallets, il Plateau de Blu è un altro must. Questo punto panoramico è il più alto del dipartimento e raggiunge i 357 m. Offre una vista mozzafiato sulla valle della Côte des Bar e sui suoi paesaggi che coniugano vigneti e foreste. Quando fa bel tempo, potrai anche scorgere da lontano la croce di Lorena di Colombey-les-Deux-Églises. Prenditi il tempo per respirare quest’aria pura a pieni polmoni in un contesto tranquillo e rigenerante.  

Bar-sur-Aube 

Proseguendo la strada, arriviamo ora nel comune di Bar-sur-Aube. In questa città medievale potrai seguire un itinerario segnalato, il "Circuit de la Paume”. Il nome fa riferimento a un’insegna che rappresenta una mano situata all’angolo tra “rue du Poids” e “rue de la Paume”, luogo strategico al tempo delle fiere medievali della Champagne. Qui potrai scoprire tutti i tesori della città: il mercato coperto, il ponte dell’Aube, la chiesa di Saint-Pierre, il municipio... 

Colombey-les-deux-Églises 

Sulla strada, passerai anche per Colombey-les-deux-Églises, città in cui si trova la residenza secondaria del Generale De Gaulle, che nel 1946 diventerà la sua residenza principale. Qui troverai il Memoriale Charles de Gaulle, un vero e proprio appuntamento con la storia del XX secolo. La mostra permanente si presenta come un percorso che ripercorre la vita del “Grand Homme”, affrontandone tutte le sfaccettature. Il Memoriale si vede da lontano, grazie all’immensa Croce di Lorena che lo sovrasta. Ai piedi della croce potrai godere di una bella vista sul paese e sul vigneto champenois.  

Dopo la visita, fermati a La Grange du Relais. Situato a 500 m dal memoriale, la locanda ti accoglie in un contesto accogliente e in un’atmosfera bistrot, d’inverno vicino al caminetto e d’estate sulla terrazza bucolica e ombreggiata. In cucina, potrai scoprire l’autentico terroir champenois grazie a una cucina regionale tanto saporita quanto abbondante.  

Nel paese c’è anche l’hotel-ristorante La Montagne con il ristorante stellato Natali. Lasciati trasportare da questa parentesi gastronomica proposta dallo Chef Natali. Questo “narratore di gusti” attinge la sua ispirazione dalle passeggiate nei boschi e da tutte le piante affascinanti che vi trova: gymnadenie che sanno di vaniglia, sigilli di Salomone profumati, asparagi selvatici, aglio orsino, funghi... Nel contesto incantato di La Montagne, vivrai un momento memorabile. 

Bayel 

Penultima tappa del nostro percorso, il paese di Bayel. Qui c’è il Musée du Cristal con il suo laboratorio del vetro. Qui potrai ripercorrere la storia del vetro e del cristallo, dall’antichità ai giorni nostri. Ideato come eco-museo, qui scoprirai modellini, creazioni straordinarie e documenti antichi che ti faranno scoprire la storia di questa straordinaria “Cité du Cristal”. Attraverso un video girato nei laboratori della cristalleria, scopri tutte le tappe della fabbricazione: soffio con la bocca, taglio manuale, incisione con la sabbia, satinatura, doratura, smaltatura... Nel laboratorio del vetro sono anche proposte delle dimostrazioni. 

Ville-sous-la-Ferté 

Arriviamo ora alla fine di questa vacanza. Ultima sosta: il paese di Ville-sous-la-Ferté, dove si trova l’Abbazia di Clairvaux. Questo sublime edificio dall’architettura impressionante merita una visita! Antica abbazia cistercense del XII secolo, fu ricostruita nel XVIII secolo e trasformata in prigione nel XIX secolo da Napoleone. La visita in questo luogo carico di storia non lascia indifferenti e allo stesso tempo ci fa ripercorrere il suo passato religioso e carcerario. 

Dai luoghi fondamentali della storia francese alle migliori cucine, passando per diversi centri culturali che ti permetteranno di imparare di più su alcuni degli illustri personaggi della regione, questo percorso ti inviterà a scoprire tutte le sfaccettature di una delle cinque regioni viticole della Champagne.  

Le degustazioni di Champagne sono sempre da moderare, soprattutto se si è alla guida. Etilometri e sputacchiere sono disponibili presso Vigneron e Maison di Champagne e in alcuni ristoranti. Non esitare a richiederli.

Galerie d'images

Scopri la strada in immagini

Montgueux-coteaux © Olivier Douard - Troyes La Champagne Tourisme
rue Linard Gonthier © Olivier Douard - Troyes La Champagne Tourisme
Cathédrale de Troyes © Studio OG - Troyes La Champagne Tourisme (35)
Rue Emile-Zola 2 (2) © Studio OG - Troyes La Champagne Tourisme
Cristallerie
Vigne coucher de soleil
Cadole
1
7

Diario di viaggio

Una vacanza in bicicletta sui rilievi della Champagne

Sport Durata — Al tuo ritmo...

Una fuga sportiva unica, dove scoprirari i paesaggi sublimi della regione dello Champagne.

intertitle_builder
 Le Champagne dans la culture d'aujourd'hui  Le Champagne dans la culture d'aujourd'hui
Agenda

I prossimi eventi nella regione

Consulta l'agenda
Visuels de grappe de raisins
Magazine

Leggi tutte le notizie sullo Champagne e la sua regione