X

Benvenuti nel sito ufficiale di Champagne

Visitando questo sito, certifico di avere l’età legale per bere bevande alcoliche nel mio paese di residenza

MENU CLOSE

showsearch
Non è Champagne se non è della Champagne
  • facebook
  • twitter
  • instagram
  • youtube
  • wechat
  • rss

Dalla vite al vino

<

I vitigno e la vite

>

I vitigno dello Champagne

È stata la natura del terroir a guidare la scelta dei vitigni più adatti. Il pinot nero (a bacca nera), il meunier (a bacca nera) e lo chardonnay (a bacca bianca) sono oggi di gran lunga i più diffusi. L’arbane, il petit meslier, il pinot blanc e il pinot gris (tutti a bacca bianca), sebbene anch’essi autorizzati, rappresentano meno dello 0,3 % del totale.

Il pinot nero

Grappe de pinot noir

l pinot nero costituisce il 38% dei vigneti .
Perfetto sui terreni calcarei e freschi, è il vitigno dominante della Montagne de Reims e della Côte des Bar. I vini che se ne producono si distinguono per gli aromi di frutti rossi e la personalità decisa. È il vitigno che infonde all’assemblaggio corpo e potenza.

Il meunier

Grappe de meunier

Il meunier rappresenta il 32% delle superfici vitate..
Questo vitigno vigoroso si adatta meglio ai terreni in prevalenza argillosi, come quello dellaVallée de la Marne, e a condizioni climatiche più difficili per la vite. Dà vini morbidi e fruttati, che evolvono un po’più rapidamente nel tempo e conferiscono rotondità all’assemblaggio.

Lo chardonnay

Grappe de chardonnay

Lo chardonnay occupa il 30% dei vigneti..
È il vitigno prediletto nella Côte des blancs. I vini prodotti da uve chardonnay si caratterizzano per gli aromi delicati, arricchiti da note floreali e agrumate, talvolta minerali. Data la lenta evoluzione, è il vitigno ideale per l’invecchiamento.

La fisiologia della vite e i vincoli naturali hanno dato vita a un’autentica strategia viticola, basata sulla selezione, sulla densità d’impianto, gli innesti, la potatura ecc.

Scopri i vitigni in un video