X

Benvenuti nel sito ufficiale di Champagne

Visitando questo sito, certifico di avere l’età legale per bere bevande alcoliche nel mio paese di residenza

MENU CLOSE

showsearch
Non è Champagne se non è della Champagne
  • facebook
  • twitter
  • pinterest
  • youtube
  • google+
  • wechat
  • rss

Terroir e denominazione

<

Storia del vigneto e della denominazione Champagne

>

Le date più importanti della storia del vigneto e della denominazione Champagne

Il vigneto è presente in Champagne dall’inizio della nostra era. Nonostante la sua superficie si sia ridotta nel corso del tempo, la sua particolarità fu riconosciuta precocemente e la protezione della sua denominazione fu la prima ad essere accolta.

Una lunga storia

  • I-IV secolo
    In Champagne fanno la loro comparsa i primi vigneti

  • IX secolo
    I vini di Champagne sono chiamati “vins de la Montagne” e “vins de la Rivière”

  • XIV-XV secolo
    La guerra dei Cento Anni devasta la Champagne e frena lo sviluppo della viticoltura. Le vigne sono abbandonate e i torchi distrutti.

  • Fine del XV secolo
    Il vigneto della Champagne riprende la sua espansione. Triplica il numero di comuni viticoli fino a raggiungere il numero di 400 alla fine del XV secolo.

  • XVI secolo
    I vini di Aÿ fanno parlare di sé insieme a quelli di “Montagne” e di “Rivière.

  • Fine del XVII secolo
    I vini del terroir champenois diventano “vini di Champagne”.

  • 1887
    Il Syndicat des Grandes Marques de Champagne ottiene dalla Corte d’Appello di Angers una sentenza che riconosce la proprietà della denominazione Champagne ai soli vini provenienti dalla Champagne.
    “Per Champagne o Vini di Champagne non si può intendere altro che un vino raccolto ed elaborato in Champagne, antica provincia francese, geograficamente determinata e i cui limiti non possono essere estesi o ridotti”.

  • 1905
    Gli Champenois richiedono al Ministero dell’Agricoltura la delimitazione precisa della zona della “Champagne viticola” e l’esclusiva sulla denominazione, riservata ai vini “vendemmiati e manipolati completamente nella Champagne viticola”.

  • 1908
    Prima delimitazione della zona, basata sul criterio della tradizione viticola: la Marna (Reims, Epernay, Vitry-le-François) e l’Aisne costituiscono la zona tutelata dalla denominazione, che si estende per circa 15.000 ettari.

  • 1911
    A conclusione di un periodo turbolento, la Champagne si dota di una scala dei cru che fissa il prezzo delle uve.

  • 22 luglio 1927
    La legge fissa gli attuali principi di delimitazione geografica della Champagne viticola. In tutta la Champagne vengono censiti i “comuni idonei a produrre il vino a denominazione”. Sono integrati i terroir dell’Aube e una serie di comuni omessi durante la delimitazione del 1908. La superficie della zona viticola, stabilita dalla legge, è pari a 35.280 ettari.


  • porttorrent.com