X

Benvenuti nel sito ufficiale di Champagne

Visitando questo sito, certifico di avere l’età legale per bere bevande alcoliche nel mio paese di residenza

MENU CLOSE

showsearch
Non è Champagne se non è della Champagne
  • facebook
  • twitter
  • pinterest
  • youtube
  • google+
  • wechat
  • rss

Scoprire e apprezzare

<

Il vino della celebrazione

>

Feste e celebrazioni: sono inconcepibili senza Champagne

Dal momento in cui diventa effervescente, lo Champagne acquisisce un posto d’eccezione nelle feste e nelle celebrazioni reali, politiche, nazionali, mondane, artistiche, sportive…

Lo Champagne, il vino della festa

A partire dal tardo Seicento, gli champenois iniziarono a padroneggiare il fenomeno dell’effervescenza. Ormai, il vino non era più appannaggio degli uomini di Chiesa e occupava un posto sempre più di rilievo nei festeggiamenti.

La sua seducente leggerezza incantava ed estasiava i libertini dei XVIII secolo. Di questo vino “saute-bouchon”, che faceva saltare i tappi, se ne beveva durante le cene a Palazzo Reale. Eloquenti le tracce lasciate dagli ordinativi della marchesa di Pompadour per le sue feste campestri. Nel 1739, al ballo in maschera dell’Hotel de Ville, si bevvero non meno di 1800 bottiglie di Champagne… Alla fine del XIX secolo, i trasporti sempre più veloci permisero allo Champagne di essere commercializzato su larga scala. Onnipresente in tutte le feste della Belle Epoque, non se ne poteva fare a meno, solo lui era tanto ricercato chiamandolo in modo familiare "Champ"!

La sua fama mondiale fa sì che agli inizi del XX secolo lo Champagne sia ormai indispensabile per celebrare tanto i grandi eventi – il Bicentenario della Rivoluzione francese, i festival cinematografici – quanto i momenti speciali (compleanni e festività di fine anno).

Lo Champagne, il vino dei battesimi

Il battesimo delle navi aveva originariamente un significato rituale. I Vichinghi, per ingraziarsi il fato, spargevano sangue umano sulle navi appena costruite. Nel Medioevo il varo delle navi era accompagnato da cerimonie religiose.

In un lontano passato, il vino fu associato al battesimo delle navi. Il frantumarsi di una bottiglia rappresenta il primo contatto tra la nave e l’elemento liquido, il vino porta fortuna e celebra l’evento.

Da tempo il ruolo dello Champagne in questi eventi è diventato insostituibile. La bottiglia, ben stretta da un nastro, scagliata in direzione dello scafo, che nell’urto esplode in un gioioso getto di spuma ed è ormai un’immagine familiare.

In realtà, per evitare imprevisti, la cerimonia del battesimo navale è organizzata nei minimi dettagli, la bottiglia è zavorrata con piombo perché possa rompersi al primo impatto senza rimbalzare!

Per tutto l’anno, lo Champagne accompagna e scandisce gli eventi della vita, dai momenti importanti, alle ricorrenze fino alle feste familiari. Tutte occasioni per festeggiare...

> Consulta il calendario delle occasioni

L’ARTE DEL SERVIZIO

Scegliere il bicchiere

L’ARTE DEL SERVIZIO

Aprire una bottiglia

  • porttorrent.com