MENU CLOSE

showsearch
シャンパーニュ産スパークリングワインだけがシャンパーニュ

Benvenuti

sul sito del Bureau du Champagne, Italia

Benvenuti

  • facebook
  • twitter
  • instagram
  • youtube
  • linkedin
  • rss

シャンパーニュ委員会日本事務局

Benvenuti sul sito del Bureau du Champagne, Italia

In Italia il Bureau du Champagne rappresenta il Comité Champagne con sede a Epernay in Francia.
Questo sito è rivolto a quanti, professionisti e appassionati, desiderano approfondire la conoscenza dello Champagne. Dalla storia della denominazione alla degustazione, dagli abbinamenti al terroir, queste pagine sono il punto di partenza per un viaggio alla scoperta di un mondo unico e affascinante.

facebook twitter instagram

Via Vittoria Colonna, 50
20149 Milano

Tel. (00 39 02) 4351 1671
Fax. (00 39 02) 43.99.34.08
info@champagne.it

事務局に問い合わせる

新着情報



Sentenza della Corte di Giustizia dell’UE sul caso “Champanillo”: una maggiore tutela della denominazione dello Champagne

Nel 2016 il Comité Champagne ha intrapreso un’azione legale in Spagna per vietare il termine “Champanillo”, usato per designare i tapas bar spagnoli, considerando che questo nome evoca la denominazione Champagne e costituisce una violazione.


A seguito di un ricorso presentato presso la Corte provinciale di Barcellona, la Corte di Giustizia Europea è stata interpellata per interpretare il diritto comunitario in merito al caso in cui il termine contestato “Champanillo” non era usato soltanto per designare i vini ma anche un servizio di ristorazione.


La sentenza di oggi, in sintonia con le conclusioni del procuratore generale Giovanni Pitruzzella, afferma che la protezione delle denominazioni d’origine “deve essere estesa ai servizi al fine di garantire un alto livello di tutela”.


La sentenza sottolinea anche il concetto di evocazione, che il tribunale nazionale dovrà valutare sulla base di diversi elementi, in particolare “la parziale inclusione della denominazione protetta, l’affinità fonetica e visiva tra le due denominazioni e la somiglianza che ne deriva, anche in assenza di questi elementi, dalla vicinanza concettuale tra la DOP e la denominazione in questione o da una somiglianza tra i prodotti coperti da quella DOP e i prodotti o servizi coperti da quella denominazione”.


Per il Comité Champagne questa sentenza estende la portata della protezione delle denominazioni d’origine in Europa e rafforza il legame esclusivo tra la denominazione e i vini della Champagne.


A tale proposito si rammenta che la denominazione d’origine è uno strumento di protezione del consumatore e un diritto di proprietà intellettuale specifico che designa il prodotto di una determinata regione, le cui caratteristiche particolari derivano sia dalle condizioni naturali di ogni singola regione che dall’esperienza dei produttori locali.


Ci sono tante denominazioni d’origine nella maggior parte dei paesi del mondo, ma lo Champagne è tra le più antiche, meglio protette e più prestigiose.